Grasso addominale: conosciamolo meglio per combatterlo

Differenti cause possono portare alla pancia gonfia e all'accumulo di grasso nella zona addominale. In questo articolo proviamo a conoscere meglio le cause che portano all'accumulo di grasso addominale per poterlo combattere, o ancora meglio prevenirlo.

Grasso addominale: conosciamolo meglio per combatterlo

Il grasso addominale, conosciuto anche come grasso viscerale, è una tipologia di tessuto adiposo che si concentra prevalentemente nella parte addominale (come suggerisce il nome stesso). Si tratta della parte più vicina agli organi, a differenza di altri tipi di grasso che si accumulano in una zona più vicina alla pelle. Tra tutti, questo è il tessuto più pericoloso perché può portare alla nascita di diverse patologie, come il diabete, ma anche a problemi cardiovascolari che possono svilupparsi col tempo.

Come e perché si forma il grasso addominale

Il grasso addominale si distingue da quello intramuscolare e dal grasso sottocutaneo nella pancia. Mentre il primo è situato tra le fibre dei muscoli, il secondo si trova nell’ipoderma, che rappresenta lo strato più in profondità della cute. Come dicevamo, il grasso viscerale è più pericoloso rispetto agli altri e, se non viene limitato, può portare a seri problemi che affronteremo nello specifico in seguito.

Ma perché si forma il grasso addominale? Ognuno di noi possiede una certa quantità fisiologica di questo tipo di tessuto adiposo, anche le persone con una taglia ridotta. Ma quando si assumono eccessive calorie che il nostro corpo non riesce a espellere, ma viene costretto a immagazzinare, si parla di obesità addominale. Questa viene detta anche “obesità centrale” e “obesità androide”. Soprattutto con quest’ultima definizione è possibile capire come questo tipo di grasso venga associato al sesso maschile, riferendosi agli ormoni androgeni.

Questo spiega anche il perché il grasso si accumula nell’addome, con la motivazione da collegare al sesso (e quindi agli ormoni), ma anche ai geni. Possono anche capitare dei casi in cui l’obesità addominale colpisca il sesso femminile per via di una specifica conformazione genetica o di un’alterazione ormonale. Tuttavia, solitamente, quando ci si riferisce alle donne si parla di obesità ginoide, con un accumulo di grasso soprattutto nelle zone dei fianchi e delle cosce.

I rischi di un eccessivo accumulo di grasso viscerale

Tornando alle possibili malattie che possono insorgere a causa di un eccessivo accumulo di grasso addominale, tra i primi posti c’è il rischio cardiovascolare, che risulta più facile da presentarsi in soggetti con questa particolare tipologia di conformazione, piuttosto che in caso di grasso intramuscolare o di grasso sottocutaneo nella pancia.

Un’altra patologia conseguente a un eccessivo accumulo di grasso viscerale è il diabete di tipo 2. Questo nasce da un processo che viene innescato con un eccessivo flusso di acidi grassi, che, una volta raggiunto il fegato, causa diverse problematiche, tra cui l’aumento di insulina in circolo. La conseguenza è che gli acidi grassi portano ad innalzare i livelli di glicemia e, alla fine, si ottengono delle situazioni di iperinsulinemia o insulino-resistenza, le principali cause di diabete, ma anche di altre problematiche, come intolleranza al glucosio. Tutto questo si traduce in un rischio cardiovascolare che non va sottovalutato.

MIGLIOR CREMA PER PANCIA PIATTA
100% NATURALE ED EFFICACE

Altri Approfondimenti