Bacche di goji e semi di chia, perchè utilizzarli nelle diete ipocaloriche

Dieta ipocalorica e i giusti alimenti: Bacche di goji e semi di chia, perché utilizzarli e quali sono i loro benefici?

Bacche di goji nella dieta ipocalorica per ottenere la pancia piatta

Negli ultimi anni non si fa altro che parlare di Superfood, e delle loro proprietà benefiche. Ovvero di “supercibi” che grazie agli elementi nutrizionali che li compongono, hanno proprietà fito-terapeutiche per il nostro organismo.

Tra i tanti superfood, i più consumati sono sicuramente i semi di chia e le bacche di goji. I primi provengono dall’America centro meridionale, mentre le seconde provengono dalla Cina, dal Tibet e dalle zone in prossimità dell’Himalaya.

Molto spesso bacche di goji e semi di chia, oltre le tantissime proprietà benefiche, vengono utilizzati per dimagrire. Infatti sono spesso associati a diete ipocaloriche e a programmi di allenamento aerobico.

Questi prodotti sono facilmente reperibili in tantissimi negozi online, oltre che nelle grandi catene di supermercati e in erboristeria. Però, soprattutto quando vengono acquistati in rete, il nostro consiglio è di fare molta attenzione. Siete sicuri che state acquistando un prodotto di qualità?

Questo è uno dei grandi dilemmi, che affligge tutti coloro che assumono abitualmente superfood soprattutto per dimagrire. Per questa ragione bisogna fare molta attenzione alla loro provenienza e se acquistiamo superfood di origine biologica tanto meglio. Tra i tanti negozi online, Greenfamilyservice è uno dei pochi che rilascia un certificato di origine biologica per le proprie bacche e per i propri semi di chia. La certificazione a sua volta è vidimata da organismo direttamente controllato dal Ministero per le Politiche Agricole e Alimentari.

Vediamo nel dettaglio le proprietà di questi frutti:

I benefici delle bacche di goji nelle diete ipocaloriche

Bacche di goji nella dieta ipocalorica per ottenere la pancia piatta

Bacche di goji nella dieta ipocalorica per ottenere la pancia piatta

Le bacche di goji sono dei piccolissimi frutti rossi tendenti all’arancione che vengono prodotti dall’omonima pianta, che fiorisce in primavera e fruttifica nei mesi estivi. Appartiene alla famiglia delle solanacee e si divide in due varietà, ovvero la Lycium Barbarum e la Lycium Chinense. Solo alla prima sono riconosciute le proprietà benefiche tanto decantate dall’antica medicina cinese e tibetana.

Queste bacche vengono integrate spesso nelle diete ipocaloriche, soprattutto quando alla dieta si affiancano sessioni di allenamento in palestra.

Scopriamo insieme perché.

Prima di tutto le bacche di goji hanno un basso contenuto calorico, ma allo stesso tempo contengono molti valori nutrizionali. Sono associate alle diete ipocaloriche in quanto riescono a combattere il senso di fame, che molto spesso si manifesta in queste situazioni. Inoltre sono in grado di abbassare, non soltanto i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, ma anche i livelli di zucchero. Per questa ragione sono molto utili non solo per dimagrire, ma anche per preservare il nostro corpo da patologie che possono colpire l’apparato cardio circolatorio.

Sono un toccasana soprattutto quando le diete sono associate all’esercizio fisico. Infatti, dure sessioni di allenamento comportano la perdita di Sali e uno scompenso di vitamine. Le bacche di goji sono ricche di Sali minerali, soprattutto potassio e fosforo. Questi non solo rappresentano degli utili integratori Salini, ma agiscono migliorando le funzioni del sistema nervoso centrale.

Queste bacche inoltre sono ricche di vitamine tra cui:

Vitamina A che preserva cellule di cute, occhi e capelli

Vitamina C che rinforza il sistema immunitario

Vitamine del gruppo B che partecipano al processo enzimatico contribuendo alla metabolizzazione delle proteine. Molto spesso infatti vengono utilizzate nei programmi di allenamento per l’accrescimento della massa muscolare, soprattutto da soggetti dediti al veganesimo.

Semi di chia per dimagrire

Semi di chia nella dieta ipocalorica ed avere finalmente la pancia piatta

Semi di chia nella dieta ipocalorica ed avere finalmente la pancia piatta

I semi di chia sono prodotti dalla pianta di Salvia Hispanica. Una pianta originaria delle regioni dell’America centro meridionale, in particolare Messico e Bolivia. Anche questo superfood è conosciuto fin dall’antichità. Grazie alle proprietà benefiche e all’elevato valore nutrizionale, i semi di chia erano alla base della dieta di popolazioni come i Maya e gli Atzechi. Questi semi hanno una forma ovale schiacciata e la loro colorazione varia con diverse sfumature, dal nero al grigio.
Analogamente alle bacche di goji, i semi di chia contengono poche calorie e allo stesso tempo hanno un alto valore nutrizionale. Infatti vengono utilizzate nelle diete ipocaloriche in quanto abbattono il senso di fame ed allo stesso tempo sono un ottimo integratore alimentare. Con una manciata di semi ci si sente sazi e non si ha bisogno di assumere cibo in eccesso. Inoltre come la maggior parte dei super alimenti presenti in natura, tengono bassi i valori glicemici nel sangue, contrastano il colesterolo cattivo, contribuendo alla perdita di peso e al graduale dimagrimento. I semi di chia si rivelano molto utili anche quando alla dieta si associa l’esercizio fisico. Infatti contengono Sali minerali, in particolare zinco e magnesio che combattono il senso di stanchezza che si manifesta dopo l’attività sportiva.

Questi semi non contengono glutine e sono ricchi di calcio elemento indispensabile per il benessere delle ossa. Contengono inoltre una discreta quantita di Vitamina C, E e Vitamine del gruppo B. Oltre alla presenza di Sali Minerali i semi di chia sono un concentrato di Fibre, carboidrati e proteine che li rendono uno dei migliori integratori alimentari presenti in natura. Infatti vengono spesso utilizzati nei programmi di nutrizione per le popolazioni Africane e dell’Asia Meridionale

Ovviamente prima di iniziare l’assunzione, il consiglio è quello di consultare uno specialista della nutrizione.

One Response

  1. coupons 4 luglio 2016

Lascia un commento