Camminare per ottenere la pancia piatta: ma quanto bisogna camminare?

Camminare è uno degli esercizi più consigliati per restare in forma, ma anche in salute. Anche se camminare ha molti benefici, spesso ci si chiede quanto bisogna passeggiare o quanto veloce conviene camminare. Vediamo come massimizzare l'efficacia di una camminata.

Camminare per ottenere la pancia piatta

Camminare fa bene alla salute e su questo non ci sono dubbi. Ma fino a dove si spingono i suoi benefici? Se, ultimamente, avete esagerato col cibo o vi siete lasciati un po’ andare, non trovando il tempo per fare sport o andare in palestra, camminare a passo spedito per 1 ora al giorno vi aiuterà a ritrovare la forma ideale e ottenere una pancia piatta.

L’importante è eseguire questo esercizio con costanza e fissarsi degli obiettivi, tenendo ben a mente il peso da raggiungere una volta passato il tempo prefissato e stabilendo quanto devono durare gli esercizi e ogni quanto praticarli. Avere un punto finale a cui ambire vi aiuterà a sentirvi motivati e raggiungere più facilmente il vostro scopo.

Camminare un’ora al giorno quanto fa dimagrire? I consigli per ottenere una pancia piatta

Camminare fa dimagrire pancia e fianchi e permette di ritrovare la forma ideale e tornare ad apprezzare il proprio corpo. Inoltre, il vantaggio è che non occorre iscriversi a una palestra o comprare degli attrezzi specifici, ma basta essere muniti di un paio di scarpe da ginnastica comode e lanciarsi in una camminata veloce per eliminare la pancia! Si rivela essere, quindi, una soluzione economica e che vi permette di stare all’aria aperta.

Il tempo consigliato di una camminata veloce per eliminare la pancia varia da mezzora a un’ora, contando che i primi tempi occorrerà abituarsi a questo tipo di allenamento, che, per chi non è abituato a praticarlo, può risultare stancante. Ma camminare un’ora al giorno quanto fa dimagrire? Le calorie bruciate camminando per circa 15 minuti (quindi per mezzo chilometro) variano tra le 35 e le 40, mentre camminare a passo spedito per 1 ora vi consentirà di bruciare fino a 300 calorie.

Non prendete questi esempi come la regola, perché ogni persona è fatta a modo suo e c’è chi ci mette poco e chi un po’ di più a perdere peso, l’importante è non perdersi d’animo e continuare a praticare un allenamento giornaliero. L’ideale sarebbe quello di camminare a passo spedito per 1 ora al giorno per tre volte a settimana. Mantenendo questo tipo di ritmo si può arrivare a ottenere un buon peso-forma nel giro di tre mesi.

Ricordatevi che non è mai possibile ottenere dei risultati rapidi e senza impiegare un minimo sforzo, occorre, quindi, metterci il maggior impegno possibile e avere tanta pazienza, ma, alla fine, si verrà ripagati del duro lavoro. Inoltre, anche se camminare fa dimagrire pancia e fianchi, è possibile ottenere anche dei risultati finalizzati a tonificare i propri muscoli. Per esempio, si può camminare per scolpire gli addominali, basta seguire degli esercizi durante la camminata, contraendo i muscoli dell’addome. Questo serve anche a ottenere una pancia piatta.

Massimizzare gli effetti dimagranti della camminata: ancora un paio di consigli utili

Per prima cosa potete praticare degli esercizi di stretching al termine di ogni camminata, ma non dimenticate de utilizzare creme specifiche per il rassodamento del corpo, stimolare la circolazione sanguigna e aiutarvi con i giusti integratori naturali come la garcinia cambogia e indossare indumenti pensati appositamente per massaggiare.

MIGLIOR CREMA RASSODANTE PANCIA PIATTA
100% NATURALE ED EFFICACE

PANCIA ZERO

PANCIA ZERO – pancia piatta