Effetti collaterali e controindicazioni della Garcinia Cambogia

Prima di acquistare un prodotto, ovviamente, ci si chiede se questo è dannoso per la salute o se ha particolari effetti collaterali e controindicazioni; vediamo in questo articolo di fare un po' di chiarezza sulla Garcinia Cambogia, un prodotto naturale che aiuta a perdere peso.

Effetti collaterali e controindicazioni della Garcinia Cambogia

Cos’è la Garcinia cambogia?

La Garcinia cambogia è un arbusto tipico delle zone dell’India e del Pakistan. I frutti hanno la forma caratteristica, di una piccola zucca di colore giallo-verde, e sono chiamati anche tamarindi del Malabar, da non confondersi col tamarindo che conosciamo e che proviene invece per lo più dall’Africa.

Proprietà benefiche e dimagranti

Garcinia

Garcinia

GARCINIA 100% NATURALE
PROMO ONLINE

Da qualche anno la Garcinia cambogia è stata al centro di un’inedita attenzione mediatica, dovuta al lancio televisivo da parte del famoso Dr. Oz, che la presenta come un potente alleato nella perdita di peso.

Dalla sua buccia si ricava infatti l’acido idrossicitrico (HCA), molecola in grado di velocizzare il metabolismo e quindi aiutare a smaltire i chili di troppo.

Le proprietà benefiche e dimagranti della Garcinia cambogia sono note già da secoli alla medicina ayurvedica: riducendo l’appetito, era alla base di molte pietanze per amplificare la sensazione di sazietà e facilitare la digestione.

L’HCA riesce inoltre a rallentare la conversione dei carboidrati in grassi, vera e propria magia per chi segue un regime dietetico ferreo ma desidera concedersi qualche sfizio culinario: la sintesi di acetilcoenzima A infatti è bloccata dall’acido idrossicitrico, che non converte i carboidrati e gli zuccheri in tessuto adiposo ma in energia.

In realtà le proprietà della Garcinia cambogia non hanno solo risvolti estetici utili a superare la prova costume, ma incidono positivamente sui valori del nostro sangue.

Questo estratto infatti tiene sotto controllo il colesterolo cattivo (LDL), aumenta quello buono (HDL) e riduce il cortisolo (“ormone dello stress”). Alza inoltre i livelli di serotonina (altrimenti nota come “ormone del buonumore”), che agisce come un vero e proprio calmante autoprodotto dal nostro corpo, e questa iniezione naturale di positività e rilassatezza elimina alla radice il problema della fame nervosa, quindi quello dei tanti spuntini fuori pasto spesso a base di cibi ricchi di calorie che ne derivano. La Garcinia contribuisce anche a dare energia a chi soffre di pressione bassa e stabilizza il glucosio.

Inoltre la Garcinia cambogia è ricca di fibre e vitamina C, importante antiossidante che combatte i radicali liberi, con conseguenti e sempre ben accetti effetti anti-age. Piccolo tip: decotti o infusi a base di Garcinia cambogia aiutano contro i reumatismi e i problemi intestinali.

Va da sé che non esiste alcun Santo Graal che ci consenta di rientrare nei jeans di 10 anni fa senza fare sforzi: gli incantesimi sono ben lungi dal potersi realizzare e dobbiamo imparare a fare qualche sacrificio se vogliamo dimagrire.

Se è vero che la Garcinia ha importanti e dimostrabili proprietà che ci aiutano a perdere peso, dobbiamo sempre tener presente che non è una pozione miracolosa, ma un rinforzo a ridurre i tempi e l’efficacia di un dimagrimento per cui rimangono necessari anche altri ingredienti.

I risultati migliori li otterrai con la costanza, l’attività fisica giornaliera (anche moderata: una passeggiata di soli 20 minuti dà molti più benefici di quel che si pensa), un regime alimentare sano ed equilibrato volto a privilegiare frutta e verdura di stagione e almeno due litri di acqua al giorno. Si tratta di una serie di piccoli accorgimenti la cui sinergia, insieme all’effetto della Garcinia, ti aiuterà a perdere peso e sentirti in forma.

Effetti collaterali della Garcinia cambogia

La Garcinia cambogia non ha nessun effetto collaterale grave. Solo in alcuni casi l’assunzione può produrre effetti indesiderati sull’apparato gastrointestinale (diarrea, meteorismo, nausea) o sensazioni di vertigini e stanchezza. Questo però accade per lo più se si supera la dose giornaliera consigliata (che è di 1500mg con un contenuto di HCA pari ad almeno il 50%) o se la si assume in concomitanza con altri integratori dimagranti termogenici, cioè quelli che agiscono aumentando la temperatura corporea e bruciando così i grassi.

Se ti stai chiedendo se la Garcinia fa male al fegato, la risposta è no. Anzi, è un toccasana per il fegato, sia per la sua azione antiossidante che previene l’ossidazione cellulare, sia perché le sue proprietà lassative rigenerano le cellule. Abbassando inoltre i trigliceridi, riduce i rischi di incorrere in sofferenze epatiche dovute ad obesità e grasso in eccesso.

GARCINIA 100% NATURALE
PROMO ONLINE

Le controindicazioni: chi non può assumerla?

Tuttavia, pur non presentando effetti collaterali ed essendo sicura, ci sono alcune categorie di persone per cui l’assunzione di Garcinia è sconsigliata.

Anzitutto se stai facendo una cura a base di cortisone, la Garcinia potrebbe ridurne l’effetto. Può essere pericolosa anche per chi assume farmaci che regolano il sistema nervoso, poiché alza i livelli di serotonina.

Come molti altri integratori, è sconsigliata alle donne in gravidanza o in allattamento, a chi soffre di Alzheimer e ai bambini al di sotto dei 14 anni.

Occorre fare attenzione anche se si assumono grandi quantitativi di caffeina e nicotina, ma in tutti i casi è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico, in modo da essere il più sicuri possibili sui dosaggi migliori per il nostro stile di vita e i nostri obiettivi.

Riguardo invece l’uso contemporaneo di Garcinia cambogia e anticoncezionale non sono state riscontrate alcune interazioni.

Garcinia cambogia e diabete

La Garcinia è assolutamente sconsigliata per chi soffre di diabete di tipo due (o diabete mellito), poiché metabolizza gli zuccheri in modo atipico: accade infatti che i carboidrati vengano “bloccati” dalla Garcinia e quindi si abbassi il livello di zucchero nel sangue. Ciò potrebbe quindi inficiare il funzionamento degli altri farmaci assunti per contrastare il diabete.

Garcinia cambogia e tiroide

L’ipotiroidismo è una patologia per la quale il metabolismo è rallentato, con conseguente aumento del peso. In questo caso l’assunzione di Garcinia non è controindicata, ma anzi può essere un valido aiuto per far tornare il tuo metabolismo a lavorare alla giusta velocità, mentre dovrai invece evitare integratori termogenici. È sempre bene comunque consultare il medico per il dosaggio e la posologia, specialmente se sei stai già assumendo dei farmaci per l’ipertiroidismo.

Garcinia cambogia e pressione alta

Sebbene non siano stati riscontrati gravi effetti collaterali nell’assunzione di Garcinia da parte di soggetti con pressione arteriosa alta o che facciano uso di anticoagulanti, il buon senso dovrebbe indurre ad optare per altre soluzioni brucia-grassi. Infatti l’acido idrossicitrico agisce in maniera molto simile alla caffeina, provocando tachicardia e aumento della pressione sanguigna.

Per queste ragioni non possiamo sostenere che la Garcinia fa male al cuore, ma si può incorrere in questi disturbi solo in considerazione del fatto che ci sia una sofferenza a monte, come aritmia cardiaca, pressione alta, precedenti infarti.

Sarà il tuo medico a stabilire dunque se gli effetti della Garcinia alterano o meno quelli di una cura per tenere sotto controllo la pressione.

GARCINIA 100% NATURALE
PROMO ONLINE

La Garcinia fa male alla salute o dipende da soggetto a soggetto?

Come abbiamo visto da questa breve panoramica, possiamo escludere che la Garcinia faccia male alla salute.

Ci sono certamente delle categorie di persone a cui la somministrazione di Garcinia cambogia è sconsigliata, ma non per una sua pericolosità intrinseca; i rischi, nei suddetti casi, riguardano interferenze con cure farmaceutiche già in atto o con patologie che le proprietà della Garcinia potrebbero di peggiorare.

Naturalmente occorre usare delle piccole accortezze, come del resto per ogni integratore, in primis quella di controllare sempre la lista degli ingredienti presenti nelle capsule che compriamo.

Occorre anzitutto scegliere un trattamento di Garcinia con una concentrazione di acido idrossicitrico pari ad almeno al 50%, e che rispetti gli standard di sicurezza e qualità HACCP. Prestare attenzione alla provenienza della Garcinia ridurrà sensibilmente il rischio di incorrere nei disturbi, seppur lievi, di cui abbiamo parlato sopra.

Un’altra attenzione da seguire pedissequamente riguarda il dosaggio: nonostante non siano stati accertati effetti collaterali al di sopra della dose di 2800 mg, è bene assumere quotidianamente 1000/1500 mg.

I pericoli, quindi, non sono oggettivi, ma dipendono dal tuo stato di salute e dalla pazienza con cui decidi di intraprendere un percorso di dimagrimento: raddoppiare la dose non ti aiuterà a perdere peso, così come non si possono pretendere risultati strabilianti in una settimana.

Per questo motivo ti suggeriamo l’assunzione per almeno un mese nel caso di pochi chili in eccesso, fino a tre mesi per i casi più importanti. Dopo tre mesi è bene interromperne la somministrazione per 7/10 giorni.

La Garcinia cambogia è un valido aiuto per dimagrire, per combattere i radicali liberi, per diminuire i livelli di stress e aumentare quelli di soddisfacimento, a patto che si sia disposti a seguire queste semplici regole per ottenere solo benefici al netto delle conseguenze collaterali.

GARCINIA 100% NATURALE
PROMO ONLINE

Garcinia Cambogia

Lascia un commento