Miglior Reggiseno sportivo: muoversi in libertà e sicurezza

Come scegliere il miglior reggiseno sportivo? Vediamo qualche consiglio utile, miti da sfatare e soprattutto i migliori prodotti in commercio.

Miglior Reggiseno sportivo: muoversi in libertà e sicurezza

Quando si parla di sport si tende a concentrare la propria attenzione soprattutto sulle scarpe e sull’abbigliamento, tralasciando il reggiseno, che invece è un indumento che merita qualche precauzione in più.

Se sei una donna sportiva conosci bene la sensazione fastidiosa del seno malfermo durante gli allenamenti: non solo impaccio, ma spesso anche dolore e inibizione dei movimenti. Non c’è grattacapo peggiore, durante lo sport, che non essere a proprio agio: rischiamo di non eseguire correttamente gli esercizi e di incorrere in danni fisici anche seri.

Un mito da sfatare è che questi disturbi siano propri solo delle donne con un décolleté generoso: falso. Anche le donne meno prorompenti sono soggette alle tensioni muscolari, alla forza di gravità, e soprattutto al rischio di stiramento o rottura dei legamenti di Cooper, di cui il seno è per gran parte composto. Un altro falso da cui stare alla larga è quello secondo cui un reggiseno sportivo alla lunga appiattisce: in nessun modo la compressione, peraltro leggera, inficia sulle nostre forme. Se sentiamo stringere troppo abbiamo semplicemente sbagliato taglia, ma in ogni caso la misura del seno non subisce variazioni.

Perché è importante il reggiseno sportivo?

La funzione del reggiseno sportivo è dunque importantissima: protegge i legamenti, evita i dolori al seno e alla schiena, salvaguarda la muscolatura. I rischi di un’attività fisica senza un adeguato abbigliamento, infatti, possono essere anche gravi e permanenti.

Contenere la mammella e limitarne gli spostamenti previene anche il rilassamento progressivo del tessuto connettivale, fattore che alla lunga determina quell’effetto di seno cadente che tutte le donne vogliono evitare: l’elasticità del tessuto cutaneo, se sei una sportiva, va preservata con una struttura contenitiva pensata apposta per i sussulti del seno. La libertà data da un bra, inoltre, ci permette di concentrarci al 100% sulla nostra attività fisica, consentendo un’ampiezza di movimenti, soprattutto scapolari, impensabili con un reggiseno tradizionale.

Dobbiamo quindi scegliere di fare a meno dei nostri cari vecchi reggiseni tutti pizzi e merletti, e rivolgerci ad un mercato con meno vezzi ma non per questo meno attento alle esigenze estetiche femminili. La crescente richiesta di reggiseni sportivi ha infatti indotto molte aziende a produrne non solo per tutte le taglie e necessità sportive, ma anche gusti: non mancano bra colorati, push up, decorati e attenti alle mode del momento. Dobbiamo solo imparare a scegliere, coniugando praticità e vanità.

Come scegliere il bra perfetto

Grazie al boom delle palestre e dell’attività sportiva (compresa quella domestica), è oggi possibile trovare in commercio le più svariate tipologie di reggiseni sportivi, detti anche bra. Attenzione: la scelta non deve essere frettolosa, altrimenti rischi di ritrovarti un bra non adatto alle tue esigenze e che non farà ciò che promette.

Reggiseno e sport

In primis scegli un reggiseno in relazione al tipo di attività sportiva che pratichi: se fai yoga, danza o movimento a basso impatto, opta per un leggero sostegno. Questi modelli sono adattabili anche per attività fisiche di media intensità come running e cardio fitness, purché la tua coppa non vada oltre la C. Se sei più procace, per queste attività ti suggeriamo invece un bra di medio sostegno, che sia contenitivo e dia un sostegno multidirezionale.

In questi due casi sono disponibili bra sia con spalline regolabili sia con spalline fisse: la scelta dipende dalle tue abitudini, dal tono del seno e dalla sua compattezza. Se sei di forme generose, in tutti i casi un reggiseno con spalline fisse riesce certamente ad assicurarti maggiore comfort.

Nel caso di sport ad alto impatto, come basket, pallavolo, calcio, dovrai ricorrere ad un reggiseno sportivo ad elevato sostegno, con coppe sagomate e spalline fisse che assicurano maggiore sicurezza e fissità del seno.

Scegliere la taglia giusta è importante

Fai attenzione alla taglia: contrariamente ai reggiseni “per l’uso quotidiano”, che spesso scegliamo un po’ più piccoli per esaltare le curve, un reggiseno sportivo deve essere esattamente della nostra taglia. Nessuna fuoriuscita e nessuna compressione che ne potrebbe inficiare la funzione. A questo proposito, prova sempre i bra di aziende che non specificano le misure tradizionali e che usano le diciture S, M o L: fa’ un paio di salti e tendi le braccia verso l’alto per accertarti della vestibilità.

Materiali

Il materiale perfetto sarà traspirante e a rapida asciugatura, preferibilmente con inserti retati che favoriscono la ventilazione. Per le più formose consigliamo inoltre di badare che le spalline e la fascia sotto il seno siano larghe e robuste per offrire confortevolezza e adeguato sostegno.

Molti reggiseni sportivi in commercio sono di un tessuto molto leggero e sottile: se vuoi evitare l’imbarazzo dei capezzoli evidenti, puoi valutare l’acquisto di un reggiseno imbottito, con coppe a doppio strato, o dei cerotti copri capezzoli, facilmente rimovibili dopo l’allenamento.

I migliori reggiseni sportivi

Reggiseno sportivo Actio

Un ottimo rapporto qualità prezzo lo troviamo nel reggiseno sportivo Action, in cotone anallergico e spalline regolabili, privo di cuciture e quindi di punti di stress; la stessa azienda presenta anche una variante in tessuto tecnico, microfibra per l’esattezza, colorato e con coppe preformate che seguono morbidamente le tue forme.

Reggiseno sportivo leggero

Ipercolorato e alla moda è quello proposto da Keysui, che vanta un tessuto leggero ma di grande capacità contenitiva.

Reggiseno sportivo Nike

Uno dei più famosi, e a ragione, è il Pro Bra della Nike: il materiale dri-fit che garantisce la traspirazione e una sensazione asciutta e le bretelle all’americana che consentono ampi movimenti delle braccia, rendono questo reggiseno un must have per tutte le sportive. È molto fasciante e perfetto anche per gli sport ad high-impact.

Reggiseno per sport ad alto impatto

Rimanendo in tema di high impact, ti consigliamo il bra di Syrokan: il racerback sulla schiena lo rende perfetto per gli sport più pesanti, e il tessuto traspirante ti mantiene asciutta assorbendo sudore e umidità. Le coppe a doppio strato e con ferretto sono ideali per le donne più formose.

Reggiseno sportivo effetto push up

Molto apprezzati sono infine i reggiseni sportivi di Lath.Pin, con coppe preformate che, pur senza ferretto, danno un fantastico effetto push up, caratteristica difficile da ritrovare nei bra; in questo modo potrai essere bella e sexy in tutta comodità.

Come lavare e conservare al meglio i reggiseni sportivi

Per preservare al meglio i reggiseni sportivi ti consigliamo di lavare l’indumento a basse temperature, ma è preferibile a mano;

Ogni quanto tempo bisogna cambiare il reggiseno sportivo?

Se lo usi da tre volte a settimana in su è preferibile cambiarlo ogni sei mesi.

Lascia un commento